Enough small to be fucked

Caro Presidente,

finalmente vi siete resi conto che la crisi c’era veramente e non si trattava solo del pessimismo di noi cinque fessi che ci ostinavamo a non arrivare più a fine mese con il nostro stipendio (chi ha ancora la fortuna di averlo, uno stipendio).

Ora, dopo anni passati a sentirci dire che “va tutto bene, madama la marchesa”, ecco che il buon Letta appare in TV rassicurante come l’angelo della morte a dirci che beh, tutto sommato, dobbiamo fare dei sacrifici. Ma non piccoli, perché sarebbe troppo bello: no, dei sacrifici belli grossi, altrimenti finiamo come la Grecia!

E cosa crede che abbiamo fatto, noi Italiani, da due anni a questa parte? I lavoratori in cassa integrazione o licenziati; gli artigiani che hanno visto sparire il lavoro da un giorno all’altro; i piccoli imprenditori che hanno milioni di euro di crediti nella pubblica amministrazione e falliscono perché Equitalia (strozzino statale) gli pignora la casa per tasse non pagate: l’Italia vera i sacrifici li sta già facendo da un pezzo. Siete voi che non ve ne siete mai accorti e alla nostra richiesta di pane avete risposto consigliandoci croissant!

Signor Presidente, si ricorda cosa Le dicevo qualche giorno fa? Ecco: il cerino è arrivato a scottarvi le dita e capisco che abbiate paura (fate bene!), ma scrivere sui blog o andare in televisione a mostrare la busta paga (visto stasera a Ballarò!) non vi salverà.

Non vi salverà perché la gente non ne può più. Lo volete capire o no che qui c’è un sacco di gente (artigiani e piccoli imprenditori, principalmente, ma anche dipendenti) che rischia di perdere la casa in cui vive con la famiglia (non ville in Sardegna con dependance da costruire) per colpe che non sono le sue? Quando tutta questa gente sarà per strada che farà? Le ospiterà al Quirinale?

Vuole parlare di equità? E allora facciamo una bella norma in cui si bloccano le ipoteche e le vendite della prima casa in cui si vive con la famiglia. Ah già, dimenticavo: le banche sono too big to fail, mentre noi siamo enough small to be fucked.

Auspica equità, ma la vera equità ci potrebbe essere solo se tutti voi che ci governate da una vita (Lei, da quanto tempo fa politica?) ve ne andaste a quel paese. Per la lungimiranza che avete dimostrato, tanto sarebbe valso estrarre a sorte il parlamento ed il governo. Avremmo sicuramente saputo fare di meglio.

Di sicuro, l’avremmo fatto più onestamente di voi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lettere e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...